La salute, definita dall'Organismo Mondiale della Sanità, come “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale” (e non semplice assenza di malattia), viene considerata un diritto e come tale si pone alla base di tutti gli altri diritti fondamentali che spettano alle persone.

 

Il diritto alla salute quale diritto fondamentale dell'individuo e quale interesse della collettività, è così richiamato nell’articolo 32 della Costituzione Italiana.

 

L’art. 25 della Dichiarazione Universale dei diritti umani riconosce ad ogni individuo il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute ed il benessere proprio e della sua famiglia “con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione…”.

 

Anche l'alimentazione si inserisce, pertanto, senza possibilità di equivoci, tra i presupposti ineludibili della vita di ogni persona, costituendo la condizione base di un diritto che, complessivamente, viene indicato come buona salute, o, meglio, come benessere dell’individuo.

 

L'associazione “La giostra dei diritti” si prefigge la realizzazione di idonee iniziative volte all’attuazione in concreto del Diritto alla Salute sollecitando politiche di prevenzione e sicurezza, di cura e di intervento sulle possibili cause di turbativa dell’equilibrio psico-fisico dell’intera collettività.

 

L'associazione promuove la diffusione di comportamenti alimentari corretti, attraverso campagne informative ed iniziative per il miglioramento della qualità degli alimenti in commercio e della ristorazione collettiva: scolastica, ospedaliero-assistenziale e pubblica.

 

Scopo dell’Associazione è altresì la tutela in tutte le forme e di tutti i soggetti, che in qualunque modo hanno subito una lesione alla propria integrità psico-fisica o una lesione o compromissione del proprio diritto a godere di un ambiente salubre.


Nell'ambito della salute la Giostra dei Diritti collabora con l'Associazione Culturale Onlus Coinetica